Filtri Racor CCV™ e CRANKVENT

Sistemi di filtrazione dei vapori oleosi emessi dal motore.

La IN.CO.FIN.srl è lieta di offrire in anteprima al mercato italiano
il risultato degli ultimi studi della RACOR in materia di filtrazione.


Nei motori a combustione interna, per effetto del calore prodotto dalla combustione nei cilindri, l'olio lubrificante vaporizza e viene sfiatato nell'ambiente circostante
(effetto blow-by).


Al fine di evitare gli inconvenienti causati dalla presenza dei vapori oleosi nell'atmosfera, specialmente negli ambienti chiusi come le sale macchine dei natanti od i gruppi elettrogeni insonorizzati o le centrali di produzione di energia, sono stati brevettati i filtri CCV™ e Crankvent.


Il principio di funzionamento e di applicazione comune ad entrambi i tipi di filtro è il seguente (vedi schema seguente):

Il filtro viene collegato allo sfiato del blocco motore e montato nelle sue vicinanze; i vapori oleosi in pressione passano attraverso l'elemento filtrante che provvede a separare l'olio dai gas residui e dalle impurità; l'olio viene poi raccolto sul fondo del contenitore ed infine drenato o alternativamente rimesso in circolazione nel motore dopo essere stato rinviato alla coppa dell'olio del motore stesso; la restante parte gassosa viene invece liberata in atmosfera (sistema aperto) oppure rimessa nel circuito di combustione tra il filtro dell'aria ed il motore (sistema chiuso).

 

[torna su]

 

I vantaggi di tale sistema filtrante sono i seguenti:

  • ambiente circostante il motore più pulito;
    recupero dell'olio "sfiatato";
  • maggior durata del filtro dell'aria del motore, dei turbocompressori e degli intercoolers, grazie al minor intasamento da vapori oleosi;
  • minor intasamento della griglia del radiatore dell'acqua di raffreddamento del motore, sempre dovuto ai gas oleosi, con relativi effetti benefici sul rendimento generale del motore stesso;
  • minori consumi di olio e combustibile;
  • maggior pulizia della superficie del motore, dei suoi componenti e dell'eventuale cabina di insonorizzazione;
  • semplice smaltimento dell'elemento filtrante;
  • riduzione delle emissioni di NOx e degli idrocarburi incombusti grazie all'abbassamento indotto delle temperature di combustione (solo nei sistemi chiusi);
  • possibilità di applicazione con sistema chiuso (CCV) o aperto (Crankvent);
  • mantenimento costante e regolare della pressione interna del blocco motore (NB: il CCV dispone della valvola interna di regolazione della pressione);
  • unica operazione di manutenzione: la sostituzione dell'elemento filtrante ogni 750 ore circa, a seconda del carico del motore, delle condizione di usura dello stesso, dei valori di portata e concentrazione dei vapori oleosi e delle polveri in esso contenute.

I modelli disponibili del CCV sono:

  • CCV 4500 per portate d'aria fino a 283 lt/min
    (potenza motore<400HP)
  • CCV 6000 per portate d'aria fino a 566 lt/min
    (potenza motore<800HP)
  • CCV 8000 per portate d'aria fino a 1132 lt/min
    (potenza motore<1600HP)
  • CCV12000 per portate d'aria fino a 1416 lt/min
    (potenza motore<2000HP)

 

I modelli disponibili del Crankvent sono:

  • CV 4501 per portate d'aria fino a 283 lt/min
    (potenza motore<400HP)
  • CV 6001 per portate d'aria fino a 566 lt/min
    (potenza motore<600HP)
  • CV 8001 per portate d'aria fino a 1133 lt/min
    (potenza motore<1600HP)
  • CV12001 per portate d'aria fino a 1416 lt/min
    (potenza motore<2000HP)

 

 

NB: Se l'usura del motore è rilevante, è necessario raddoppiare il filtro.

 

[torna su]